Le attività e le campagne contro la corruzione di Abitare Gea

Perchè un'organizzazione ecologista si occupa di lotta alla corruzione?
Perchè abbiamo visto come anche in questo campo è il frequente venir meno ai doveri di onestà a rendere ogni passo in avanti così difficoltoso.
Nelle nostre attività vediamo come di continuo gli interessi privati sono posti davanti agli interessi pubblici, in modo spesso sfacciato, e come questa realtà dei fatti sia poi coperta da una coltre di retorica vuota di contenuti, che serve a giustificare azioni riprovevoli.

Attenzione: questa è un'area delle nostre attività ad alta conflittualità. Molte persone si sentono comprensibilmente a disagio in situazioni altamente conflittuali. Per questo ci teniamo a dirti che queste situazioni sono gestite da Abitare Gea in modo professionale e, per quanto possibile, con serenità.
Stiamo agendo per la giustizia e per l'onestà, questo ci basta. Non ci spaventano le continue ritorsioni che riceviamo.
Quindi ti invitiamo, per quanto ti è possibile, a leggere le prossime righe con il necessario distacco ed oggettività, cercando di prendere le distanze da un eventuale coinvolgimento emotivo dovuto a una situazione altamente conflittuale e spiacevole.
Bene, ora andiamo avanti :)


Quando parliamo di corruzione, a cosa ci riferiamo?

La nostra lotta alla corruzione riguarda lo stesso settore nel quale operiamo, cioè il mondo dell'associazionismo e del non profit italiano, con il quale abbiamo un'assidua frequentazione.
Questa frequentazione ci ha portato a vedere da vicino e scoprire situazioni anche molto gravi di clientelismo e corruzione.

Come abbiamo reagito, e cosa stiamo facendo

La prima reazione è stata di stupore e delusione. Poi ci siamo resi conto che qualcosa andava fatto, non potevamo far finta di niente come molti fanno.
Il primo passo è stato documentare questa situazione. Abbiamo preso un caso molto evidente, e particolarmente ricco di documenti e prove online: Wikipedia. Sì proprio la famosa enciclopedia libera e collaborativa.
Superato lo sconcerto e l'incredulità iniziale rispetto a quello a cui assistevamo, il fondatore di Abitare Gea si è preso l'impegno di documentare quanto avviene su Wikipedia aprendo un blog d'inchiesta, il WikiVeliero, che dalla primavera 2016 naviga libero sul mare corrucciato e periglioso di Wikipedia.
Se vuoi approfondire, non ti resta che leggere il blog.

"Avete trovato casi analoghi?"

Purtroppo sì, abbiamo trovato una situazione diffusa di clientelismo e corruzione (nel senso ampio del termine), che riguarda in modo diversi e con livelli di gravità diverse la maggior parte delle principali associazioni italiane. La situazione documentata su Wikipedia presenta dinamiche identiche o simili nella maggior parte delle associazioni nazionali. In particolare il clientelismo, la negazione della libertà di parola e di critica, una democrazia interna finta, sono mali che affliggono, in certi casi in modo grave, le principali associazioni italiane.
Lo sappiamo, sono affermazioni gravi, ma abbiamo tutto documentato quanto avviene.
C'è poi il problema sotto gli occhi di tutti di enti no profit che sono simili a corsifici, progettifici per rispondere ai bandi di finanziamento, eventifici.

Per approfondire puoi leggere questo articolo del periodico "Vita" dedicato proprio al settore non profit, e che mette spesso in evidenza questi limiti che sono ben noti a tutti:
Bandi o valutazione d'impatto, non è solo una sfida per il Terzo Settore
Questo è un estratto dell'articolo:
"La discussione verte, in estrema sintesi, sui limiti del modello dei finanziamenti a bando nel terzo settore, dove i costi di gestione bassi e la modalità da “progettificio” non permettono di avere un reale impatto sui problemi chiave dell’attuale società italiana."

Come abbiamo segnalato queste situazioni, e cosa è successo in seguito alle segnalazioni

Abbiamo segnalato sempre queste deviazioni all'interno delle organizzazioni con le quali abbiamo collaborato e interagito. La reazione è stata quasi sempre di totale chiusura, a volte violenta, in diversi casi il fatto di aver segnalato internamente queste deviazioni ha portato all'espulsione dalle stesse organizzazioni del segnalante.
Quello che ora ti diciamo è assurdo e ha dell'incredibile: tra le principali associazioni italiane si è diffusa la voce che il fondatore di Abitare Gea aveva una posizione critica su certe pratiche clientelari e comportamenti scorretti, e a questo punto alcune delle principali associazioni italiane hanno concordato l'esclusione di Abitare Gea da ogni possibile collaborazione! Un fatto gravissimo, il fatto di segnalare clientelismo e corruzione ha portato all'emarginazione di Abitare Gea.
In particolare la rete italiana degli ecovillaggi e la rete dei gruppi di acquisto solidale hanno concordato l'espulsione del fondatore di Abitare Gea e l'esclusione di Abitare Gea stessa, proprio in seguito alle critiche avanzate.
Ad aprile 2018 abbiamo quindi deciso di ricorrere davanti a un tribunale contro queste esclusioni. Ma i tempi della giustizia sono molto lunghi.


whistleblower

Cosa si può fare?

Non lasciateci soli. Noi non ci lasciamo spaventare dalle continue ritorsioni, andiamo avanti senza paura. Ma non abbandonateci. Senza di voi non possiamo fare nulla. Sosteneteci in qualsiasi modo potete farlo, anche solo con il cuore.

Da parte nostra, ci prendiamo l'impegno di non mollare fino a quando non avremo portato la giusta attenzione su queste degenerazioni, e fino a quando non saranno adottate dalle stesse associazioni contromisure. Vi terremo aggiornati.

Come è possibile che accada tutto questo?

Leggi la contro-guida.